Il modello 3D viene ingegnerizzato e preparato per la successiva fase di lavorazione dall’ufficio CAM che si occupa di renderlo utilizzabile per il successivo processo di manufacturing che si svolge in officina.

Il modello 3D diventa strumento utile e necessario alle macchine utensili durante l’intero ciclo di produzione.

Le macchine a controllo numerico affiancate da una postazione CAM ricevono il modello 3D e gli operatori, altamente specializzati, elaborano il percorso utensile a seconda delle lavorazioni da effettuare, diventando parte attiva nella decisione del settaggio del percorso utensile stesso.

Per ogni progetto viene definito un “Piano Prodotto”. Il “Piano Prodotto” definisce l’elenco degli step di avanzamento lavoro e determina i processi da eseguire.